I MIGLIORI TROLLEY RIGIDI
Quattro modelli di qualità ad un costo conveniente

Un trolley rigido è consigliato se vuoi:


Andiamo subito al sodo: ecco i quattro modelli che in questo momento sono il top in termini di convenienza e di gradimento dei viaggiatori.

Subito dopo troverai la guida all’acquisto, che ti aiuterà a scegliere la valigia rigida più adatta alle tue esigenze.


VOTO: 9

American Tourister Air Force 1

American Tourister Air Force 1

Maneggevole, resistente e con capienza aumentabile. Difficile trovarle un difetto!

  • Materiale: policarbonato
  • Dimensioni: 76x50x29 cm (rispetta le misure del bagaglio da stiva). Espandibile fino a 76x50x34 cm
  • Capacità: 96.5 litri, aumentabili a 111
  • Peso: 4.1 kg
  • Colori: 14

  • PREGI
  • Grande maneggevolezza e ruote di qualità.
  • Resistente alle sollecitazioni dei lunghi viaggi.
  • Capienza espandibile.
  • Chiusura TSA.
  • Bella dentro e fuori.

VOTO: 9,5

Samsonite S'Cure Spinner

Samsonite S’Cure Spinner

Chiusura super comoda senza zip esterna, materiale “hi-tech” e look moderno unisex.

  • Materiale: polipropilene (Flowlite)
  • Dimensioni: 75X52x31 cm (rispetta le dimensioni per l’imbarco in stiva)
  • Capacità: 102 litri
  • Peso: 4.6 kg
  • Colori: 5

  • PREGI
  • Comoda chiusura con tre leve a pressione (senza zip).
  • Materiale leggero e hi-tech.
  • Ruote eccezionali e silenziose.
  • Serratura con TSA.

VOTO: 8,5

Hauptstadtkoffer Alex

Hauptstadtkoffer Alex

Super capienza grazie a una struttura espandibile: ecco il trolley “made in Germany” dal costo contenuto.

  • Materiale: policarbonato + ABS
  • Dimensioni: 75x50x30 cm (rispetta le misure del bagaglio da stiva). Espandibile fino a 75x50x34 cm
  • Capacità: fino a 119 litri
  • Peso: 5.2 kg
  • Colori: 18

  • PREGI
  • Ottimo rapporto qualità/prezzo.
  • Capienza per viaggi di 3 settimane grazie all’espandibilità.
  • Solidità “tedesca” del guscio, delle ruote e delle maniglie.
  • Lucchetto TSA.
  • Trionfo di colori.

VOTO: 8,5

American Tourister Bon Air Spinner

American Tourister Bon Air Spinner

Super resistente all’esterno, geniale all’interno. Ideale per organizzare il bagaglio in modo funzionale e ordinato.

  • Materiale: polipropilene
  • Dimensioni: 75x54x29 cm (rispetta le dimensioni per l’imbarco in stiva)
  • Capacità: 91 litri
  • Peso: 4.2 kg
  • Colori: 19

  • PREGI
  • Super robusta.
  • Abbondanza di tasche e scomparti.
  • Chiusura TSA.
  • Ampia scelta di colori.
  • Prezzo abbordabile.

GUIDA ALL’ACQUISTO

Ecco i consigli pratici da considerare prima di comprare un trolley rigido.

DIMENSIONI

Le misure sono sostanzialmente tre:

Il formato piccolo, al di sotto dei 60 cm, è usato di solito per il bagaglio a mano in aereo. Ad ogni modo, se vuoi acquistare una valigia molto spaziosa da poter imbarcare nella stiva, tieni conto che ogni compagnia stabilisce dei limiti, soprattutto in termini di peso. Ti conviene verificarli sempre prima di partire. Per darti un’idea, diverse compagnie di linea - ad esempio Alitalia e Lufthansa - fissano in Economy Class la misura massima di 158 cm lineari (cioè la somma di altezza, larghezza e profondità) e un peso massimo di 23 kg. Vuol dire che entro questi limiti puoi beneficiare della franchigia, cioè il trasporto gratis del bagaglio. Le soglie possono essere aumentate pagando una tariffa extra o viaggiando in Business Class o in First Class.

PESO

È un fattore fondamentale per la tua comodità. In generale, una valigia rigida grande o XL pesa dai 3 kg fino ai 5,5 kg circa. Una valigia poco pesante non solo è più facile da trasportare ma è preziosa quando devi rispettare i limiti di imbarco in aeroporto, poiché se la “tara” è leggera puoi inserire più “peso” al suo interno.

MATERIALE

Ti troverai quasi sempre a scegliere fra tre opzioni: polipropilene, policarbonato e ABS/PC (cioè policarbonato miscelato con ABS, un composto con caratteristiche di leggerezza e flessibilità). Nomi troppo complicati? Vediamo in concreto le differenze. Se vuoi puntare tutto sulla robustezza, scegli il polipropilene: massima solidità, media leggerezza. Il policarbonato puro è invece più leggero e con una buona resistenza. Il policarbonato con ABS è leggero ed elastico, ma perde qualcosa in solidità.

RUOTE

Devono funzionare alla perfezione, altrimenti la valigia diventa un fardello intrasportabile. Inutile dire che la loro resistenza deve essere garantita nel tempo, anche se usate su superfici accidentate o se sottoposte a trattamenti “violenti”: pensa all’impatto che la valigia (e quindi anche l’attacco delle ruote) deve sopportare quando viene scagliata dagli addetti aeroportuali sui nastri trasportatori o sui carrelli portabagagli!
Riguardo al numero di ruote, oggi si tende a preferire le valigie che hanno quattro ruote multidirezionali, invece delle classiche due, perché sono più maneggevoli, ruotano su se stesse a 360 gradi e possono essere tirate, spinte e trasportate in verticale anche al nostro fianco. Tuttavia le due ruote, essendo di solito più incassate nella valigia, sono meno esposte ai colpi e consentono di aumentare leggermente lo spazio interno. Non da ultimo, ricorda che l’attrito delle ruote in movimento può emettere un rumore fastidioso, per cui dai la preferenza a quelle di maggiore qualità e quindi più silenziose.

SICUREZZA

Le valigie rigide hanno quasi sempre una serratura integrata. Il tradizionale lucchetto con chiave è ormai soppiantato dalla chiusura a combinazione, spesso dotata di funzione TSA. Quest’ultima può servirti se vai negli Stati Uniti dove, nell’ambito dei controlli antiterrorismo, gli addetti alla sicurezza possono aprire la valigia anche forzando il lucchetto o altro dispositivo di blocco. Invece il sistema TSA (Transportation Security Administration) permette al personale di aprire il bagaglio con una chiave universale senza rischiare di danneggiarlo.

SPAZIO INTERNO

Oltre alla capacità complessiva (che si misura in litri) controlla che l’interno della valigia sia ben organizzato con tasche, scomparti, cinghie ferma-abiti, divisori. Un grande spazio suddiviso in maniera intelligente è una benedizione, altrimenti preparati a svuotare il tuo maxi-trolley per capire dov’è finito il dentifricio!

MANEGGEVOLEZZA

Preferisci monotubo o bitubo? Ci spieghiamo meglio: stiamo parlando della maniglia di traino, quella che impugnerai infinite volte per trasportare la tua valigia. La maniglia può essere attaccata a una oppure a due aste allungabili. A te la scelta: il monotubo consente un piccolo risparmio di ingombro e di peso, il bitubo a nostro giudizio è più comodo perché offre una presa più salda e consente più facilmente di infilare una cartella o una borsa aggiuntiva. Ultima cosa: per sollevare con comodità la tua valigia verifica che ci siano almeno due maniglie, nella parte superiore e sul lato della valigia (su diversi modelli ce n’è una terza sul lato inferiore).


Guarda anche